Moto nuda: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Momento della lettura 15 Minuten

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 39 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

La Panigale V2 senza carenatura, con manubrio alto e largo, 178 kg di peso a secco, spinta dal motore Superquadro da 955 cc, che eroga 153 cv ed è comandato da un pacchetto elettronico all'avanguardia. È questa la reinterpretazione della Ducati "Fight Formula", che viene applicata alla bicilindrica Panigale dopo l'acclamatissimo Streetfighter V4 e dà vita allo Streetfighter V2: la nuova porta di accesso alla famiglia super-nuda di Borgo Panigale. L'appassionato lavoro degli ingegneri Ducati ha portato allo sviluppo di questa naked sportiva dalle caratteristiche uniche. La Streetfighter V2 è dedicata ai motociclisti che cercano una moto che unisca il DNA sportivo della Panigale V2 con la maneggevolezza e lo stile della Streetfighter. Il risultato è una moto intuitiva e facile da controllare con la giusta dose di potenza, che assicura prestazioni grintose e massimo piacere di guida.

Ducati Street Fighter V2

In questa straordinaria reinterpretazione della fortunata “Fight Formula” Ducati, è stata utilizzata la Panigale V2, spogliata del suo travestimento. I semimanubri sono stati sostituiti con manubri alti e larghi. Il peso a secco è di 178 kg e la moto è spinta dal collaudato motore Superquadro da 955 cm³ e 153 CV, controllato da un pacchetto elettronico all'avanguardia.

Il nuovo Streetfighter V2 è caratterizzato da un design davvero affilato che riprende i classici elementi di stile dello Streetfighter V4, a partire dal suggestivo faro anteriore, che riprende la forma a V del DLR tipica delle Ducati Superbike e si ispira il famoso sorriso del Joker. L'ergonomia è tutta una questione di conducente. La posizione di seduta è stata ottimizzata per l'uso su strada, con particolare attenzione alla sportività e al comfort. Il manubrio alto e largo in alluminio sostituisce il tronchetto della Panigale V2.

Seduta: più ampia e con nuova imbottitura

La sella ora è più ampia e ha una nuova imbottitura che contribuisce a rendere questa moto ancora più confortevole. Inoltre, le pedane sono state riposizionate per consentire al guidatore una posizione di seduta più comoda. Tutti questi miglioramenti garantiscono un ottimo controllo durante la guida sportiva e allo stesso tempo facilitano l'uso quotidiano. Lo Streetfighter V2 è spinto dal motore Superquadro da 955 cm³, che rispetta la normativa Euro 5 ed eroga una potenza massima di 153 CV a 10.750 giri/min e una coppia massima di 101,4 Nm a 9.000 giri/min.

Questo motore non è solo molto facile da controllare su strada, ma può essere utilizzato anche in modo molto efficace in pista. Rispetto alla Panigale V2, lo Streetfighter V2 ha un rapporto di trasmissione finale più corto (15/45 rispetto al 15/43): questo garantisce una coppia maggiore quando utilizzato su strada e, allo stesso tempo, una migliore risposta del motore in accelerazione. Nello sviluppo di questo nuovo modello, gli ingegneri Ducati hanno prestato molta attenzione al telaio. Il motore Superquadro funge da elemento portante della compatta struttura anteriore, costituita da un telaio monoscocca in alluminio pressofuso che viene fissato al motore.

Forcellone monobraccio: 16 mm più lungo del V2

Il forcellone monobraccio, anch'esso collegato al motore, è più lungo di 16 mm rispetto a quello della Panigale V2, un plus che contribuisce alla stabilità di guida dell'intera moto. La ruota anteriore è guidata da una forcella Showa BPF da 43 mm. Nella parte posteriore è installato un ammortizzatore Sachs. Gli elementi delle sospensioni sono appositamente messi a punto per rendere la moto ancora più confortevole su strada. Allo stesso tempo, tuttavia, sono anche facilmente regolabili per vivere una nuova dimensione del divertimento di guida in pista. Lo Streetfighter V2 è dotato di cerchi a 5 razze e dei nuovi pneumatici Pirelli Diablo Rosso IV: 120/70 ZR17 all'anteriore e 180/60 ZR17 al posteriore.

Gli pneumatici reagiscono molto rapidamente agli impulsi di sterzata del guidatore e trasmettono una sensazione senza precedenti in curva. A parte l'utilizzo di pastiglie freno meno aggressive, più adatte all'uso nel traffico stradale, l'intero impianto frenante è stato ripreso dalla Panigale V2 fedele all'originale ed è dotato di pinze freno radiali monoblocco Brembo M4-32 e dischi freno con un diametro di 320 mm. La completa e moderna dotazione elettronica della Panigale V2 è stata adottata anche per lo Streetfighter V2.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 3 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

La piattaforma inerziale IMU a 6 assi gestisce tutti i controlli elettronici della moto e indica in tempo reale la posizione della moto nello spazio e invia le informazioni alle centraline che gestiscono gli interventi. Il pacchetto elettronico comprende: Cornering ABS EVO con funzione "Slide by Brake", Ducati Traction Control (DTC) EVO 2, Ducati Wheelie Control (DWC) EVO, Ducati Quick Shift up/down (DQS) EVO 2, Engine Brake Control (EBC ) EVO. Lo Streetfighter V2 ha tre diverse modalità di guida (Sport, Road, Wet) con impostazioni speciali. La dotazione elettronica può essere ampliata con una gamma di accessori del catalogo Ducati Performance: Ducati Data Analyzer (DDA + GPS) e Ducati Multimedia System. La moto è dotata di fari full LED con luci diurne e display a colori TFT da 4,3 pollici con interfaccia utente intuitiva che ricorda la famiglia Streetfighter V4.

Lo Streetfighter V2 dovrebbe essere disponibile presso i concessionari Ducati a dicembre nel colore rosso Ducati con cerchi neri. Il catalogo Ducati Performance offre una gamma ampliata di accessori, come le alette, che derivano fedelmente dallo Streetfighter V4 e garantiscono una deportanza di 28 kg a 265 km/h e sono particolarmente adatte all'utilizzo in pista. È disponibile anche un sistema di scarico AkrapovicRacing, che aumenta la potenza a 157 CV e riduce il peso di 7 kg. Sono inoltre disponibili il kit monoposto, uno scarico Akrapovič omologato e tanti altri componenti che migliorano l'aspetto e le caratteristiche della moto.

Street Fighter V2

  • Colore
    - Rosso Ducati con cerchi neri
  • Dotazioni di serie più importanti
    - Motore Superquadro da 955 cc (conforme alla norma Euro 5)
    - Scarico sottomotore con una uscita
    - Telaio in alluminio monoscocca
    - Forcellone monobraccio in alluminio
    - Forcella Showa Big Piston Forcella (BPF) da 43 mm completamente regolabile
    - Ammortizzatore completamente regolabile di Sachs
    - Ammortizzatore di sterzo completamente regolabile di Sachs
    - Pacchetto elettronico con piattaforma inerziale a 6 assi (6D IMU): cornering ABS EVO; Controllo di trazione Ducati (DTC) EVO 2; Ducati Wheelie Control (DWC) EVO; Ducati Quick Shift su/giù (DQS) EVO 2; Controllo freno motore (EBC) EVO
    - Modalità di guida (Sport, Strada, Bagnato)
    - Serbatoio in acciaio da 17 litri
    - Display a colori TFT da 4,3”
    - Fari Full LED con luci diurne
    - configurazione a due posti
    - Pinze Brembo M4.32 monoblocco
    - Pneumatici Pirelli Diablo Rosso IV con pneumatici posteriori 180/60

Design

Lo Streetfighter V2 sa esattamente come distinguersi. Ciò è dovuto al suo design, che a prima vista rivela un forte legame con il muscoloso Streetfighter V4, dal quale ha ereditato gran parte dei tratti caratteriali. Tuttavia, il Centro Stile Ducati ha lavorato alla reinterpretazione di alcuni concetti estetici con l'obiettivo di conferire alla moto un carattere forte e distintivo attraverso una serie di modifiche. Lo stile dello Streetfighter V2 è costruito attorno alla base tecnica ereditata dalla Panigale V2. L'elemento portante è il motore Superquadro, più compatto del Desmosedici Stradale e si inserisce perfettamente nelle superfici fluide del serbatoio. La carenatura del nuovo Streetfighter V2 è particolarmente puristica. Ci sono linee fluenti dalla parte anteriore attraverso il motore alla parte posteriore della macchina. Tutte le parti aggiuntive si inseriscono armoniosamente. Il risultato è una moto dall'aspetto molto elegante, agile e compatto. Il vero spirito della Streetfighter V4 è perfettamente rappresentato dal design minimalista e illustrato dai fari sorprendenti che ricordano la parte anteriore della Panigale V4, comprese le luci diurne a forma di V (DLR) e il famoso sorriso del Joker.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 26 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Inoltre, il gruppo ottico funge anche da presa d'aria. Ogni attacco sulla moto unisce estetica e funzionalità: questo vale anche per le coperture, che servono a controllare al meglio la dissipazione del calore e la generazione di rumore. La parte posteriore è costruita su un telaio tubolare in alluminio, rivestito con elementi in plastica. Gli ingegneri Ducati hanno anche lavorato sull'aerodinamica e sull'erogazione di potenza per fare a meno delle alette integrate nello Streetfighter V4. L'efficienza del telaio non è stata influenzata. Questa misura conferisce allo Streetfighter V2 un aspetto pulito e puristico. Le alette sono ancora disponibili come accessori per chi vuole ottenere il massimo dalla propria moto tra i cordoli di una pista.

Ergonomia

In linea con lo stile della Streetfighter, la versione V2 è caratterizzata da una posizione di seduta che coniuga perfettamente sportività e massimo comfort. Rispetto alla Panigale V2, la posizione della parte superiore del corpo è meno estrema. Inoltre, i polsi del guidatore sono meno sollecitati. Le pedane sono state riposizionate in modo da consentire un buon controllo sia nella guida sportiva che nella vita di tutti i giorni. I mozzi della Panigale V2 lasciano il posto a un manubrio tubolare in alluminio alto e largo. La sella, derivata dalla Streetfighter V4, è alta 845mm e, rispetto alla Panigale V2, più larga e presenta una nuova imbottitura che contribuisce a rendere questa moto ancora più confortevole.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 2 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Il motore

Il bicilindrico Superquadro da 955 cc dello Streetfighter V2 rispetta la normativa Euro 5. Condivide l'impianto di scarico con la Panigale V2, che gira completamente sotto il motore e ha un nuovo silenziatore compatto sul lato destro. Grazie ai suoi 153 CV a 10.750 giri/min e alla coppia di 101,4 Nm a 9.000 giri/min, il Superquadro offre il perfetto connubio tra prestazioni e piacere di guida su strada. Il motore dello Streetfighter V2 eroga una coppia generosa anche ai bassi regimi e ha un ampio range di utilizzo. La performance è molto facile da dosare. Il motore dello Streetfighter V2 è un elemento strutturale del carrello di atterraggio.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 18 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

La disposizione a V di 90° è in linea con la tradizione Ducati. Per ottenere un angolo di 21° tra il cilindro anteriore e il piano orizzontale, il motore è stato ruotato all'indietro. L'obiettivo era quello di accorciare il passo. Rispetto al motore della Panigale V2, rimane invariata la dimensione della farfalla ovale con diametro di 62 mm. Questi sono controllati indipendentemente l'uno dall'altro da un completo sistema ride-by-wire. La cilindrata di 955 cm³ è ottenuta attraverso un grande alesaggio e una corsa relativamente breve (100 x 60,8 mm): L'obiettivo era ottenere un flusso efficiente (valvole con un grande diametro di 41,8 mm all'ingresso e 34 mm allo scarico) oltre a grande guidabilità e buona reattività.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 17 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Le valvole sono controllate dal sistema desmodromico. Vengono utilizzati bilancieri che hanno un rivestimento DLC (carbonio simile al diamante) per ridurre l'attrito e aumentare la longevità. La potenza viene trasmessa tramite un cambio a 6 marce con sistema Ducati Quick Shift up/down EVO 2 in abbinamento ad una frizione a bagno d'olio, che è dotata di una funzione antisaltellamento e di un servosistema progressivo che consente uno slittamento limitato in frenata. Tutto ciò permette un miglior controllo della moto in frenata, senza intaccare lo sforzo sulla leva del freno.

carrello d'atterraggio

Per raggiungere un peso a secco di soli 178 kg, il telaio dello Streetfighter V2 è stato ottimizzato al massimo. Il motore Superquadro funge da elemento di supporto. Il forcellone monobraccio posteriore e il telaio monoscocca in alluminio sono direttamente collegati al motore. Una costruzione estremamente funzionale e leggera, in cui la monoscocca è anche un elemento tecnico multifunzionale che assume anche la funzione di airbox. Infatti, oltre al filtro dell'aria, ospita anche le valvole a farfalla e il circuito del carburante con ugelli di iniezione. Il fondo del serbatoio in acciaio funge da elemento di chiusura e completa quest'opera d'arte della tecnologia motociclistica.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 22 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

La geometria del telaio e la distribuzione dei pesi (con pilota) dello Streetfighter V2 sono state riviste per il diverso comportamento di utilizzo rispetto alla Panigale V2. L'angolo di sterzo è di 24°, l'escursione delle sospensioni è di 94 mm e il passo è di 1.465 millimetri. Grazie ad un'attenta definizione dell'altezza delle ruote anteriori e posteriori, la distribuzione dei pesi rimane estremamente sportiva: 52% all'anteriore e 48% al posteriore. Il telaio è dotato di una forcella anteriore Showa BPF da 43 mm di diametro, completamente regolabile in compressione, estensione e precarico molla. La ruota anteriore è tenuta in carreggiata da un ammortizzatore di sterzo Sachs. Il puntone di sospensione completamente regolabile di Sachs nella parte posteriore ha una deflessione progressiva. L'ammortizzatore laterale consente un rapido accesso a tutte le impostazioni, la deflessione avviene tramite una leva in fusione di alluminio.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 1 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Lo Streetfighter V2 è dotato di cerchi a 5 razze e dei nuovi pneumatici Pirelli Diablo Rosso IV: 120/70 ZR17 all'anteriore e 180/60 ZR17 al posteriore. Questi reagiscono in modo molto diretto agli impulsi del guidatore e trasmettono una sensazione senza precedenti in curva. L'ottima qualità degli impianti frenanti Ducati si ritrova anche nello Streetfighter V2. L'impianto frenante anteriore è composto da pinze freno monoblocco M4.32 avvitate radialmente di Brembo e da una pompa freno radiale. Sono installati due dischi freno da 320 mm. Anche l'impianto frenante posteriore è Brembo ed è costituito da una pinza freno a due pistoncini che agiscono su un disco freno da 245 mm.

Le pastiglie dei freni sono meno aggressive rispetto alla Panigale V2 per ottenere una migliore controllabilità nel traffico. Elettronica La piattaforma inerziale IMU controlla tutti i controlli elettronici dello Streetfighter V2. L'IMU lavora su 6 assi misurando in tempo reale la posizione della moto nello spazio e inoltra le informazioni alle centraline che comandano gli interventi elettronici. L'obiettivo è massimizzare le prestazioni e la sicurezza.

Il pacchetto di elettronica Streetfighter V2 include:

  • Kuven ABS EVO
  • Ducati Traction Control (DTC) EVO 2
  • Ducati Wheelie Control (DWC) EVO
  • Ducati Quick Shift su/giù (DQS) EVO 2
  • Controllo freno motore (EBC) EVO

I vari parametri di ciascun ausilio alla guida sono assegnati di default alle tre modalità di guida (Sport, Road, Wet), che sono state leggermente modificate rispetto a quelle della Panigale V2. La modalità di guida sul bagnato è stata aggiunta con impostazioni speciali per il controllo della trazione e il controllo dell'impennata quando si guida su una superficie con poca aderenza. I Riding Mode sono inoltre legati ai tre Power Mode: High Mode con curva di coppia completa, Medium Mode con curva di coppia attenuata e Low Mode con potenza limitata. Inoltre, per il motore Superquadro sono state sviluppate per la prima volta speciali mappe di coppia per la modalità di media e bassa potenza delle varie marce, al fine di consentire un'erogazione della potenza su strada più lineare.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 20 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

ABS EVO . in curva

Il sistema ABS di serie può essere impostato su tre diversi livelli per soddisfare le esigenze di tutti i conducenti, sia in pista che su strada. Nei livelli 2 e 3, il sistema ABS ha la funzione cornering, che rimane attiva anche in posizione inclinata e quindi impedisce una caduta in curva. Il livello 3 è consigliato per la guida su strada o con scarsa aderenza. Questa impostazione garantisce una frenata sicura e stabile e tiene la ruota posteriore sull'asfalto anche con decelerazioni aggressive grazie alla funzione cornering.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 33 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Il livello 2 è destinato ai conducenti per hobby che si trovano su strada o in pista. Il sistema controlla sia l'impianto frenante posteriore che quello anteriore, lascia attiva la funzione cornering, ma disattiva il monitoraggio del rilevamento del sollevamento della ruota posteriore per consentire una frenata più decisa e sportiva. Selezionando il livello 2 si attiva la funzione “Slide by Brake”, con la quale il guidatore può derapare in curva. Il livello 1 non è preimpostato in nessuno dei tre Riding Mode: questa impostazione è consigliata per l'uso in pista da parte di motociclisti esperti. Fa in modo che l'ABS intervenga solo sulla ruota anteriore, come è comune nelle corse. Per massimizzare le prestazioni vengono disattivate sia la funzione cornering ABS che il rilevamento del distacco della ruota posteriore.

Ducati Traction Control (DTC) EVO 2

Lo Streetfighter V2 è dotato del Traction Control DTC EVO 2 di derivazione MotoGP, che è controllato dalla piattaforma inerziale a 6 assi (IMU) e adatta l'innesto in base all'angolo di piega. Il sistema offre le massime prestazioni e sicurezza in pista e su strada. La strategia lungimirante consente non solo di “interrompere” l'erogazione di potenza in caso di slittamento, ma anche di prevedere la rottura dell'aderenza, che consente un controllo più lineare e uniforme. Ciò garantisce una maggiore efficienza e migliori tempi sul giro in pista. Soprattutto per lo Streetfighter V2, che è stato sviluppato anche per l'uso sportivo su strada, questo significa anche un livello più elevato di sicurezza e controllo in accelerazione, indipendentemente dalle condizioni dell'asfalto.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 15 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Oltre al controllo dell'accensione e dell'iniezione, il sistema DTC EVO 2 utilizza le valvole a farfalla in tutte le situazioni che non richiedono un intervento rapido per consentire una combustione ottimale. Ciò si traduce in una risposta più fluida e consente una migliore sensazione per il motore. Il DTC EVO 2 può essere impostato su 8 diversi livelli (6 per l'asciutto, 2 per il bagnato) in modo che il guidatore possa adattare la strategia di controllo al suo stile di guida individuale e alle condizioni di aderenza al fine di massimizzare le prestazioni.

Ducati Wheelie Control (DWC) EVO

Lo Streetfighter V2 è equipaggiato con l'ultima versione del Ducati Wheelie Control (DWC) EVO. Questo sistema utilizza i dati dell'IMU 6D per tenere sotto controllo le impennate e per accelerarle nel modo più semplice e sicuro possibile. DWC EVO fornisce letture dell'impennata più accurate, consentendo maggiore precisione e controllo in modo che la moto possa rispondere più rapidamente agli impulsi del pilota.

Ducati Quick Shift su/giù (DQS) EVO 2

Il DQS EVO 2 sviluppato per Streetfighter V2 funziona durante le scalate e le marce superiori e utilizza i dati dell'angolo di piega per massimizzare la stabilità di guida della motocicletta quando si cambia marcia in curva. Oltre a ridurre al minimo i tempi di cambiata, DQS EVO 2 consente di scalare senza la frizione, rendendo più efficaci che mai le frenate brusche. Il sistema è progettato in modo che anche in condizioni estreme in pista siano possibili cambi di marcia senza interruzioni. Quando si scala la marcia, il sistema funziona insieme alla frizione antisaltellamento e al controllo del freno motore (EBC).

L'Engine Brake Control è stato sviluppato per aiutare il guidatore ad ottimizzare la stabilità della moto in situazioni di guida estreme all'ingresso della curva compensando le forze del freno motore che agiscono sullo pneumatico posteriore. L'EBC EVO dello Streetfighter V2 monitora la posizione della valvola a farfalla, la marcia inserita e la velocità dell'albero motore in funzione dell'angolo di piega durante le manovre di frenata aggressive e apre la valvola a farfalla per compensare la coppia che agisce sul pneumatico.

Modalità di guida

Con i Ducati Riding Mode, il pilota può scegliere tra tre diverse modalità di guida preimpostate: Wet, Road e Sport, che ottimizzano il comportamento della moto per il singolo stile di guida e le diverse condizioni stradali. Ogni Riding Mode è legato ad una diversa impostazione dei parametri di controllo. Selezionando le varie opzioni, il guidatore può cambiare istantaneamente il carattere del motore insieme al controllo elettronico.

Modalità di guida Bagnato

La modalità Wet è stata sviluppata per ottenere il massimo anche in condizioni sfavorevoli. Il guidatore beneficia di tutta la potenza del motore Superquadro (153 CV), compresa una potenza particolarmente progressiva e controllabile. Il comando elettrico è orientato alla massima sicurezza ed interviene in particolare nel Ducati Traction Control e nel Ducati Wheelie Control per garantire allo stesso tempo un ottimo grip ed elevata stabilità di guida.

Modalità di guida Strada

Il guidatore può fare affidamento sui 153 CV completi e su una migliore risposta del motore. Il controllo elettronico è tarato per controllare al meglio le prestazioni della moto su strade asciutte. Se è selezionata la modalità di guida Strada, la ruota posteriore non si solleva durante la frenata. L'ABS EVO in curva è sintonizzato in modo tale da offrire le migliori prestazioni possibili in curva.

Equitazione sport di moda

Come suggerisce il nome, questa modalità di guida è più adatta per le avventure sportive, sia su strada che in pista. Con questa impostazione il pilota può sfruttare al meglio il motore Superquadro. Il coordinamento del ride by wire assicura una risposta immediata e nitida del motore. I controlli elettronici sono impostati per essere il meno aggressivi possibile senza compromettere la sicurezza. L'ABS è preimpostato al livello 2 e quindi non rileva il sollevamento della ruota posteriore. La funzione “slide-by-brake”, invece, viene attivata per consentire al guidatore di effettuare derapate controllate in frenata e di scivolare in sicurezza all'ingresso di una curva.

Strumenti

Lo Streetfighter V2 dispone di un display TFT a colori da 4,3 pollici con una grafica e un'interfaccia utente particolarmente intuitive. Questo è il motivo per cui la navigazione nel menu e la regolazione delle impostazioni è così semplice e la modalità di guida selezionata è immediatamente riconoscibile. Grazie alla grafica di facile lettura e ad una scala graduata, è molto semplice modificare le singole impostazioni del rispettivo Riding Mode.

Fari e indicatori

Il gruppo ottico anteriore ha un faro estremamente compatto grazie all'utilizzo di due moduli LED per anabbaglianti e abbaglianti. Le luci diurne e la parte superiore dei doppi fari assicurano l'aspetto carismatico e allo stesso tempo rappresentano il moderno marchio di fabbrica delle Ducati Superbike.Al posteriore, invece, il fanale posteriore full LED è diviso in due parti, nella tradizione del i modelli sportivi Ducati.

Naked Bike Ducati Streetfighter V2 2022 20 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

In caso di frenata brusca, il sistema Ducati Brake Light (DBL) attiva automaticamente il lampeggio della luce posteriore per segnalare la condizione della brusca frenata ai veicoli che seguono, contribuendo così alla sicurezza attiva del veicolo. La caratteristica forma del fanale posteriore rende lo Streetfighter V2 inconfondibile, così come il suo look aggressivo. Il sistema di illuminazione è completato dagli indicatori di direzione a LED anteriori e posteriori.

Sistema Multimediale Ducati (DMS)

Lo Streetfighter V2 è predisposto per l'utilizzo del Ducati Multimedia System (DMS), con il quale il guidatore può accettare le chiamate in arrivo, selezionare e ascoltare una canzone e ricevere notifiche SMS tramite tecnologia Bluetooth. Quando si sale, lo smartphone si connette automaticamente alla moto tramite Bluetooth in modo che il guidatore possa controllare le funzioni multimediali più importanti. Sul display TFT vengono visualizzati il ​​titolo del brano in riproduzione, il simbolo per la ricezione di un nuovo SMS o il nome del chiamante. Il suono della chiamata e la musica vengono trasmessi alle cuffie del motociclista. Il DMS è disponibile come accessorio plug-and-play da Ducati Performance.

Non preoccuparti, ovviamente non era così quando si trattava di sintonizzazione automatica / automatica. La nostra rivista lo ha ancora decine di migliaia altri rapporti di ottimizzazione in magazzino. Li vuoi vedere tutti? Quindi fai clic QUI e guardati intorno. O sei particolarmente interessato a tutto ciò che ha a che fare con il produttore Ducati? Quindi il seguente estratto con altri veicoli è sicuramente quello giusto.

Big Boy: Ducati Scrambler 1100 Tribute Pro modello anno 2022 è qui!

MY22 DucatiScrambler 1100TributePro 038 UC342888 High 310x165 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

Particolarmente sportiva: 2022 Ducati Multistrada V4 Pikes Peak!

Ducati Multistrada V4 Pikes Peak 2022 42 310x165 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 PS!

Qualcosa di supermoto: la Ducati Scrambler 800 Urban Motard!

MY22 DucatiScrambler UrbanMotard 043 UC341541 High 310x165 Naked Bike: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!

 Moto nuda: la Ducati Streetfighter V153 da 2 CV!
Photo credit: Ducati

tuningblog.eu - in tema di auto, moto, bici / ATV / scooter & Co., e ovviamente la nostra passione, il Modifiche, ti teniamo aggiornato e forniamo report giornalieri sui fantastici veicoli di tutto il mondo. È meglio iscriversi al nostro Alimentazione e sarai automaticamente informato non appena ci sarà un nuovo post.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

de Deutsch
X